SCOPERTO L’ORDINE DEI NUMERI PRIMI

Questo articolo parlerá di una cosa importantissima. Allo stesso tempo, la soluzione a questo dilemma, che ha portato matematici a straziarsi il cervello per centinaia di anni, é troppo semplice.

Tutto nasce dalla pergamena disegniata da Tesla nel 1912, e poi, da lui nascosta. Fino al 2015, anno in cui é stata ritrovata. La stessa pergamena che fa da sfondo alla mia pagina blog. Questa pergamena dimostra che lui aveva scoperto il segreto dei numeri… e ci impazzi! Visto come si comporto dal 1912 in poi.

Quindi ora, continuato i suoi studi, il risultato é accessibile e questa volta assicurato alle masse.

Quando i numeri vengono disposti in una ruota di 12 raggi, allora si puó osservare che tutti i numeri primi si “alloggiano” nelle colonne 1, 5, 7, 11. Tutti a parte il 2 ed il 3.

Il motivo é che questi due numeri creano assieme ai numeri primi, tutti gli altri numeri posizioneti nelle altre colonne.

Nelle 4 colonne, quelle che sorreggono il mondo, per come le chiamavano gli antichi popoli, ci sono SOLO numeri primi oppure PRODOTTI di numeri primi. Questi prodotti, si posizionano in quelli che si possono definire nodi. Il primo é il 25, che cadrebbe nella colonna 1 al terzo livello, il secondo il 35 che cadrebbe nella colonna 11 al quarto livello.

I nodi comprovano che le colonne si reggono grazie al supporto dei nodi o dei piani nodali, che si trovano nei livelli in cui mancano tutti e 4 i numeri primi a quel livello. Il primo é il 45esimo livello, con valori dal 529 al 540… Hz…. ma parlavo di numeri o di frequenze?

Entrambe hanno la stessa soluzione sembra.

I movimenti geometrici che risultano seguendo la tabellina di ogni numero, es 2, 4, 6, 8, sono gli stessi per ogni numero appartenente alla colonna. Quindi, in questo caso il 2 fa figurare un esagono.

I movimenti sono di 12 tipi per ogni uno dei due orologi. Si, ne esiste uno dei numeri negativi e uno per i positivi. Il lavoro di entrambi forma 4 quadranti che corrispondono esattamente all’azione delle particelle che chiamiamo “bosoni di campo”.

Volete saperne di piú?

Ho scritto un libro e altri articoli curiosi che presenteró passo passo in questo e altri blog.

Il nome del libro é “IL LIBRO CIRCOLARE – La Realtá Decrittata”.

Ha ricevuto un’ottima recensione appena uscito e parla di molte altre cose, scientifiche e filosofiche, annunciando molte scoperte, fatte personalmente in questi anni di studio.

il link é http://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/354787/federico-rizzi/

Ringrazio chiunque mi segua e permetta a queste informazioni di espandersi il piú velocemente possibile

Annunci

110 anni di dittatura musicale

110 anni d’obbligo, d’ascoltar musica nociva

Questo articolo non vuole dare giudizio  sugli stili musicali. Non esiste musica nociva per tipologia.

Ogni stile musicale é dato dal tipo di interpretazione, che l’autore usa, per cercare di dare l’effetto emotivo e psicologico che piú desidera.

Problema: Tutti gli stili esistenti, attualmente prodotti da case discografiche o da privati, é basato su di una scala di note costruita prendendo come nota fondamentale 440 Hz accordata al LA detto anche A.

Il valore di proporzione delle note é di 1.05946309435929. Per avanzare o retrocedere di un semitono, rispetto alla nota fondamentale, bisognia moltiplicare o dividere per questo coeficiente.

Da Verdi ad oggi, ci dicono che la 432 Hz é perfetta. E lo é, ma non accordata al LA-A, bensí alla nota SI, detta B.

Ma qui vedete che non ha nulla a che fare con la posizione data al decimo semitono, 10/12, detto LA-A. Al contrario é una perfezione che determina sempre il dodicesimo semitono, 12/12, detto anche SI-B.

Questo errore é dato dal fatto che le note musicali suonano effettivamente A, B, C, D, E, F, G, che corrispondono al LA, SI, DO, RE, MI, FA, SOL. Quindi per “convenzione si inizia dal LA-A.

Ipotizzo inoltre, che Giuseppe Verdi fosse un Illuminato oppure un Massone.. Entrambe le logge lavorano assieme, anche se divise da parametri fondamentali, dando il loro contributo congiunto nel controllo degli eventi futuri.

Tutt’oggi siamo INNONDATI di musica, come se fossimo pesci dentro uno stagno. Gli speaker (altoparlanti) digitali, sono costruiti e poi tarati per suonare solo certi picchi di frequenza. Questo per NON permettere, la riproduzione delle scale di frequenza diverse dalla 440 Hz e 432 Hz accordate al LA.

Entro un mese, inizieró una raccolta firme per una petizione internazionale per far cambiare la legge che OBBLIGA GLI ISTITUTI E LE CASE DI PRODUZIONE a produrre musica SOLO al LA-A 440 Hz e/o LA 432 Hz; denunciando questo come un “PROGRAMMA DI CONTROLLO DI MASSA MOCIVO PER OGNI ESSERE VIVENTE, NON SOLO UMANI, MA ANCHE ANIMALI E VEGETALI”.

Questa certezza, al momento solo personale, nasce dallo studio sulle frequenze e vibrazioni che ho fatto negli ultimi 3 anni. Spinto dalla mia voglia/obbligo di capire e conoscere.

La pergamena di Tesla, nascosta da lui stesso, sembra descrivere l’ordine dei numeri, secondo un impeccabile schema ordinato, in cui i numeri primi trovano un ordine perfetto, cadendo solo in 4 delle 12 colonne e descrivendo cosí un ordine matematico che, tutt’ora, non esiste nei nostri  libri di testo. Infatti, L’ORDINE DEI NUMERI PRIMI NON É STATO ANCORA SCOPERTO, se andate a cercare questa informazione in internet. Le colonne interessate sono la 1, la 5, la 7, e la 11.

Ponendoli in questo modo, si osserva inoltre che i numeri di ogni “colonna” formano dei movimenti specifici per tutti quelli appartenenti alla stessa colonna.

1Spirale Oraria

2 Esagonale Oraria

3 Quadrata Oraria

4 Triangolare Oraria

5 Pentacolare Oraria

6 Polare Alternata

7 Pentacolare Antioraria

8 Triangolare Antioraria

9 Quadrata Antioraria

10 Esagonale Antioraria

11Spirale Antioraria

12 Lineare Continua

 

Le 4 colonne prime producono le specifiche forme:

1 spirale oraria

5 pentacolare oraria

7 pentacolare antioraria

11 spirale antioraria

 

I valori di frequenza devono essere tradotti secondo lo schema pitagorico. Ogni divisione per 2 ha come risultato la corrispondente ottava inferiore, quindi:

440/2= 220

220/2=110

110/2=55

55 é il prodotto dei primi 5 e 11

Quindi il valore di movimento della 55 Hz alias 440 Hz é dato dalle forze spirale antioraria precessiva e dal pentacolo orario processivo. Il valore di forma risultante é quindi questo:

Un pentacolo ed un cerchio esattamente sulla fronte, corrispondente il terzo occhio.

IL MARCHIO DELLA BESTIA

Considerando che le note bianche sono esattamente corrispondenti alla posizione dei chakra, allora possiamo dire che il terzo occhio é corrispondente al LA ed il chakra della corona al SI.

Se volessimo una frequenza, attivante tutte e 4 le colonne dei numeri primi al terzo occhio, allora dovremmo calcolare 1*5*7*11. il risultato é 385 Hz accordato al LA-A.

Questo valore appare nella scala proporzionale accordata al SI-B 432 Hz.

Che altro volete per convincervi?

Dobbiamo cambiare la musica. Tradurla alla nuova scala di frequenza, e denunciare il governo americano che ha iniziato tutto questo nel lontano 1910.

Queste e varie altre prove, le potete trovare nel libro o nei vari prossimi post che mostreranno le tabelle numeriche e i disegni corrispondenti.

“Il LIBRO CIRCOLARE – La Realtá Decrittata” é stato scritto da me per spiegare le frequenze e le vibrazioni, oltre che per toccare almeno un altra dozzina di punti che confuterebbero la nostra cultura odierna, dimostrando che ci sono state tenute nascoste una infinitá di cose… che dovremmo sapere.

Troverete il libro in vendita nel sito ilmiolibro.it. Il libro ha avuto anche ottime recensioni e commenti.

Scusate ma sono oltre